La storia della cristalleria

Il CAESAR CRYSTAL BOHEMIAE

è una continuazione della tradizione manifatturiera del vetro di qualità della vetreria Josefodol, fondata nel 1861 dall'imprenditore viennese Josef Schreiber. La fabbrica si trova nell'incantevole valle della Sunfiume zavka vicino alla città di svØTLun nad Sunzavou, negli altopiani della Boemia e della Moravia.

Tuttavia, la tradizione della produzione di vetro in Boemia è iniziata molto prima. La vetreria ceca conobbe una crescita straordinaria nella seconda metà del XVII secolo quando il vetro ceco iniziò la sua incessante pressione per competere con i prodotti realizzati a Venezia. Il concorso è durato per quasi due secoli fino a quando il cristallo ceco alla fine ha vinto, in gran parte a causa dei bravi artigiani che macinavano, incisione, taglio e pittura. Nel 1740 c'erano più di 70 vetrerie in Boemia insieme a molti altri stabilimenti che tagliano e perfezionano i prodotti finiti.

17 ° secolo

La vetreria documentata storicamente più antica di SvØTLun era la vetreria di Hoglova, fondata da qualche parte intorno al 1700-1712, in seguito conosciuta e famosa con il nome di Dobrun Voda (Guttenbrunn). Era situato a soli 4 km da oggi CAESAR CRYSTAL BOHEMIAE nella foresta di Josefodol. Le vetrerie furono costruite dai signori o dai maestri vetrai nelle tenute nobili dove i boschi fornivano abbastanza legno per riscaldare i forni e nei calcari si potevano trovare fonti di quarzo. La maggior parte di queste vetrerie ha una durata relativamente breve perché esaurirebbe le forniture locali di legno e potassa. Di conseguenza, i produttori di vetro e le loro famiglie si trasferiranno in vetrerie di nuova costituzione in altre aree con abbondanza delle materie prime necessarie.

18esimo secolo

I prodotti di Loukovskun vetrerie, ancora situate sulla collina di Melechov nella regione di Rohule, erano conosciute per la loro altissima qualità. A metà del XIX secolo, sotto la direzione del maestro vetraio FratiSek Gerhardt, il vetro Loukov veniva venduto a Vienna tramite il negozio di Schreiber (Josef Schreiber Sr. (04.13.1819 Dub nad Moravou - 14.08.1879 Baden)).

Nipote di Schreiber Josef (03.08.1835 Dub nad Moravou - 11.17.1902 Velké Losiny) ha spesso viaggiato in Boemia per viaggi di lavoro per acquistare vetro da diverse vetrerie. In Boemia visitava spesso SvØTLun e Rohule, per acquistare il vetro da Gerhardt. È possibile che sia stato attratto anche lì dalla bellissima figlia di Gerhardt, Tereza (08.10.1842 Palčghiaccio - 12.30.1932 Rapotion) chi ha sposato in seguito. Nel 1861 Schreiber acquistò una cartiera in bancarotta dal nobile STencl che ha ricostruito per diventare un luogo di taglio del vetro. Anche questa vetreria iniziò a fondere il vetro nel 1882. Fu la prima vetreria fondata da Schreiber e prese il nome di Josefsthal “- Josefodol. Schreiber aveva principalmente il vetro destinato al taglio prodotto lì, ma anche altri tipi, come il vetro per luci, opalino e vetro incamiciato.

Josef e Tereza hanno avuto 7 figli. Una delle loro figlie, Antonie Schreiber, sposò Franz Welz (08.13.1850 -11.16.1924) la cui famiglia possedeva una delle più antiche vetrerie di Dobrun Voda, fondata oltre 300 anni fa. Franz Welz era il nipote di Josef Riedl, il proprietario della vetreria nel villaggio di Polubnun (Polaun) in Desnun nelle montagne di Jizera. La storia della vetreria Josefodol è direttamente associata alla vetreria Riedel, conosciuta in tutto il mondo come produttore di vetro per marchi come Nachtmann e Spiegelau.

I tempi più efficienti

Nel 1880 Josef Schreiber senior fondò la Schreiber & Neffen (traduzione: Schreiber e Nephews), che includeva altre sue vetrerie. Nel 1882 Schreiber impiegava circa 2000 lavoratori e circa 100 dirigenti. Il catalogo dell'azienda comprendeva circa 3000 forme in 15000 taglie. Quando Schreiber morì, aveva in funzione 13 vetrerie. Per sviluppare la sua vetreria, ha distribuito i suoi esperti da SvØTLun ovunque, e i loro discendenti rimangono lì fino ad oggi.

Nel 1870 Schreiber partecipò a una mostra a St. Louis in America, dove vide una nuova macchina chiamata "pantografo". Ne acquistò uno e lo trasferì in Boemia, dove ne fece costruire altri 20. In questo modo è diventato l'unico produttore di vetro in Europa a produrre calici per pantografi.

Sempre a St. Louis acquistò la prima pressa. Ancora una volta ne costruì molti altri e divenne il primo in Europa a produrre vetro pressato. Ad eccezione di una vendita in Austria-Ungheria, i prodotti sono stati esportati da Josefodol in America, Gran Bretagna, Germania, Paesi Bassi, Italia, Romania, Serbia, Russia, Turchia e India.

La fama di Schreiber e Neffen è legata al destino della monarchia austro-ungarica e alla prima guerra mondiale. Il crollo dell'Austria-Ungheria ha causato perdite di mercato e il declino di Schreiber e Neffen. Dopo la dichiarazione di indipendenza della Cecoslovacchia del 28 ottobre 1918, la vetreria Josefodol divenne prominente.

XIX secolo

Dobbiamo anche menzionare qui l'ingegnere di fama mondiale Karel BacIk, noto come Charles Bacik chi è il fondatore della vetreria Waterford Crystal in Irlanda. Charles Bacik ha lavorato nella vetreria Josefodol come direttore della società prima della seconda guerra mondiale. Il 15 dicembre 1937, la vetreria Josefodol terminò e alla fine fu liquidata. I fratelli ČitØk e FrantiSek di Pavlov ha acquistato l'azienda. Alla fabbrica Josefodol apparteneva anche FrantiSKodol, Tasice e Pavlov. Charles Bacik acquistò la società in liquidazione. Viene fondata una nuova azienda di vetreria, insieme agli impianti di taglio dei fratelli Caesar e agli impianti di taglio Josefodol. Dopo la fine della seconda guerra mondiale la vetreria fu confiscata e nazionalizzata dai fratelli Cesare e Charles Bacik.

Charles Bacik partì per l'Irlanda dove creò la vetreria Waterford Crystal. La sua esperienza presso Josefodol e altre vetrerie in SvØTLun e il suo designer di vetro ceco Miroslav Havel che ha lavorato per lui in SvØTLun, lo ha aiutato moltissimo in questa impresa. Il design Lismore di fama mondiale della vetreria Worldford è stato progettato da Miroslav Havel.

20 ° secolo

Dopo che la società fu nazionalizzata dallo stato della Boemia, alla fine fu nuovamente privatizzata nel 1994. Gli attuali proprietari la ribattezzarono CAESAR CRYSTAL per riconoscere il patrimonio degli ultimi proprietari privati di vetrerie, la CiosaØ (Cesare) fratelli.

Combinazione di tradizione e requisiti del mondo di oggi, CAESAR CRYSTAL BOHEMIAE sta producendo prodotti unici di valore duraturo con il loro marchio. Noi, GULET CRYSTAL, rispondere ai desideri e ai desideri del cliente con un'ampia offerta di prodotti che riflettono la qualità del cristallo di Boemia.

Vaso di cristallo Arlecchino
Quasi tutti i vasi di cristallo 20% scontoda ora fino al 31.8.2020

Stai cercando un regalo prezioso ?? .. cogli l'occasione adesso !!!

Esplorare
Il whisky di cristallo unico imposta la vendita di 20%
il nostro negozio
it_ITIT
en_USEN de_DEDE fr_FRFR es_ESES nl_NLNL ru_RURU jaJA it_ITIT